ENTRARE NEL SETTORE GDO? CON NOI SI PUÒ!

Forlani Studio propone la metodologia per definire il programma strategico / gestionale finalizzato all’introduzione di linee di prodotto nei circuiti di vendita del settore GDO o grande distribuzione organizzata (GSB e GDA).

Che cos’è la GDO?

Prima di tutto bisogna chiarire un concetto fondamentale: che cos’è la GDO? GDO è l’acronimo di Grande Distribuzione Organizzata e viene utilizzato per difinire un insieme più o meno grande di punti vendita gestiti sotto uno o più marchi e organizzati su grandi superfici.

Auchan, Lidl, Leroy Merlin, Esselunga, Eurospin, ecc… Solo in Italia ci sono centinaia di aziende con migliaia di punti vendita su tutto il territorio e in continua espansione.

Lavorare nel settore GDO può aiutare le aziende nella loro crescita a livello di prodotto, accompagnandole al livello successivo, ma forgiare questi tipi di relazioni non è totalmente senza rischi. Si sentono molte storie su come la grande distribuzione finisca per mettere le start-up fuori dal mercato quando gli imprenditori non riescono a condurre analisi approfondite dei costi e delle vendite prima di stipulare tali rapporti. Fatta bene, però, una partnership di successo con una grande catena porterà inevitabilmente verso una lunga strada.

Il modello di lavoro FORLANI STUDIO per il Settore GDO

  • A. COSTITUZIONE GRUPPI DI LAVORO
    L’approccio metodologico prevede la costituzione, per tutta la durata dell’intervento, di gruppi misti, formati da risorse del cliente e professionisti del nostro gruppo. Il cliente dovrà nominare il proprio responsabile di progetto a cui far riferimento per qualsiasi problematica inerente allo stesso. Il nostro Team nominerà altresì i propri responsabili di progetto.
  • B. CHECK-UP DI FATTIBILITÀ
    Il nostro approccio prevede, preliminarmente, un check-up complessivo dell’azienda al fine di valutarne in ogni sua macroarea le sue potenzialità effettive. Al termine di questo primo percorso si avrà come risultato lo start o meno alla fattibilità del progetto.
  • C. DEFINIZIONE PROGRAMMA STRATEGICO
    A seguito verifica fattibilità del progetto, il nostro metodo di lavoro prevede la definizione del programma strategico che si articola e trova la sua realizzazione attraverso sessioni di lavoro effettuate con le realtà aziendali coinvolte nel progetto: direzione, responsabili commerciali, responsabili marketing, responsabili comunicazione, ecc.

5 Regole per entrare nel settore GDO

Regola 1: Organizzate bene la vostra azienda

Un’organizzazione strutturata è in grado di conferire un credibile assetto agli occhi del buyer. Le grandi catene di distribuzione non hanno nessuna voglia di legarsi con chi non è affidabile e se la vostra azienda dipende in tutto e per tutto solo da voi, non risulterete affidabili.

Pertanto BISOGNA definire i ruoli:

  • Il proprietario: colui che lavora con passione, con know-how, ha creato l’azienda con le sue mani e con tanto spirito di sacrificio
  • Il direttore Marketing & Sales: una figura diversa dal titolare, costruisce con minuzia e strumenti di marketing le politiche di vendita del prodotto. Lui dovrà trattare e creare insieme alla GDO il piano di sviluppo vendita del vostro prodotto
  • Il segretario operativo: chi fissa gli appuntamenti? Chi manda le mail? Chi fa le telefonate? La tua immagine aziendale inizia anche da qui. Bisogna dimostrare che non si basa tutto su di te e, anche se sei una piccola realtà, possiedi le giuste caratteristiche

Regola 2: Conoscere la realtà con cui si comunica

Le GDO non sono tutte uguali. Hanno politiche diverse e posizionamenti diversi. Siamo sicuri che il vostro prodotto sia piazzabile sullo scaffale di tutte le grandi distribuzioni? E se queste hanno per l’80% prodotti a marchio? Prima di muovervi, fate una bella ricerca.

Regola 3: Fatevi i conti in tasca

Il canale GDO è, per definizione, un grande commercio; quindi, i prezzi a cui venderete saranno abbattuti per cui capite quanto siete disposti ad investire. Infatti, pur ammettendo il caso che i vostri prodotti vengano selezionati, per voi inizierà un periodo di totale affidamento alle vostre forze. Quindi, fatevi questa domanda: quanto siete pronti a sopravvivere prima di avere dei ricavi?

Regola 4:  Costruite materiale credibile sulla vostra azienda

Prima di tutto dovrete avere del materiale di supporto di grande impatto, che non solo descriva minuziosamente il vostro prodotto ma che convinca a comprarlo. Inoltre, dovete provvedere a creare una Vendor Analysis, cioè un documento che studi la vostra azienda: prospettive di vendita, capacità di fornitura, reputazione, logistica, stoccaggio, qualità, termini di pagamento. Il materiale che costruite dovrà essere stampato, confezionato e pronto per la consegna.

Regola 5Costruite bene la vostra immagine online

La vostra immagine sul web è il vostro abito e deve essere bello, raffinato ed elegante. Non lasciate niente di incurato o non approfondito. Partite dal sito e curate i vostri social al meglio. Infatti, la prima cosa che farà il buyer di turno è andare a verificare i vostri canali.

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Contattaci e avrai una prima consulenza gratuita, dove ti verranno illustrati gli obiettivi che possiamo raggiungere insieme.

Il tuo nome

La tua email

Il nome della tua azienda

Il tuo telefono

Sono interessato a:

MarketingWeb marketingSiti Web
Ufficio stampaGraficaFiere ed eventi

● Leggi la Privacy Policy

GDPR: Utilizzando questo modulo acconsentite alla memorizzazione e al trattamento dei vostri dati da parte di questo sito web.